CURA, TERAPIA ED INTERVENTO PER LA MANO REUMATOIDE

Active ImageL'Artrite Reumatoide è una malattia cronica ed autoimmune in cui alcune cellule del sistema immunitario possono modificarsi e attaccare il proprio organismo. La membrana sinoviale è il tessuto maggiormente coinvolto, questo aumenta di volume ed aggredisce le strutture che normalmente ricopre, come tendini, legamenti, ossa e cartilagine. Nelle fasi precoci della malattia i sintomi più frequenti sono rappresentati dai problemi articolari. Compaiono tumefazione e dolore alle piccole articolazioni soprattutto delle mani con coinvolgimento bilaterale e simmetrico con il rigonfiamento a livello delle articolazioni intermedie delle dita che assumono un caratteristico aspetto "fusato". Il rigonfiamento può compare anche a livello del polso. La membrana sinoviale infiammata può così distruggere i legamenti, che hanno il compito di mantenere stabili le piccole ossa che compongono le articolazioni delle dita e del polso, e danneggiare anche la cartilagine e l'osso sottostante. Questo determina la comparsa di caratteristiche deformità come la "deviazione ulnare" delle dita. Anche la membrana sinoviale tumefatta che ricopre i tendini può determinarne la progressiva usura e l'improvvisa rottura così che il paziente non è più in grado di flettere o di estendere una o più dita. A volte la membrana sinoviale che circonda i tendini flessori a livello del polso, aumentando di volume, comprime il nervo mediano all'interno del canale anatomico di scorrimento dei tendini, provocando una sofferenza di tale nervo che si manifersta con formicolio e dolori al pollice, indice e medio e parte dell'anulare. Tale sintomatologia, che solitamente è più accentuata di notte, è comunemente nota come Sindrome del Tunnel Carpale. Active Image

E' fondamentale la diagnosi precoce al fine di impostare un intervento terapeutico tempestivo e aggressivo nelle fasi iniziali della malattia. Lo scopo della terapia medica è proprio quello di dominare precocemente l'infiammazione prima che si siano instaurati danni articolari permanenti. Il trattamento chirurgico, se intrapreso nelle fasi iniziali della malattia, consiste nella rimozione della membrana sinoviale infiammata che riveste le articolazioni e circonda i tendini, questo può ridurre il dolore e prevenire ulteriori danni delle articolazioni e dei tendini. Se i tendini sono già stati danneggiati oltre alla rimozione del tessuto sinoviale si procede alla loro riparazione. Così pure se le piccole articolazioni della mano sono state distrutte dal tessuto reumatoide é possibile la loro sostituzione con articolazioni artificiali o la loro "fusione" in posizione funzionale così che la prensione degli oggetti possa ripristinarsi in modo più corretto e senza dolore.

Per effettuare una visita a Roma (nel Lazio) o a Vibo Valentia (in Calabria) cliccare qui

Active Image
Visite: 1987